FANDOM


Personaggio
The Royal ScionsART1
Nome Will Kenrith
Originario di Eldraine - Terre Selvagge, Haunted Glade, Capanna della Strega
Lifetime Data sconosciuta
Razza Umano Planeswalker
Titolo I Discendenti Reali
Stato Vivo


Will Kenrith è un planeswalker che usa il mana blu.

È specializzato nella magia del ghiaccio ed è il fratello gemello di Rowan Kenrith. Mago-guerriero, lui e sua sorella sono unici tra i membri della loro razza in quanto condividono la scintilla di un singolo planeswalker. Riservato e contemplativo, usa il suo potere sul ghiaccio per controllare il flusso di un combattimento. Viaggia con sua sorella nel multiverso, da un piano all'altro, seguendo le virtù cavalleresche con cui sono stati allevati nel perseguimento del raggiungimento del bene.

Throne of Eldraine: The Wildered QuestModifica

La nascita dei gemelliModifica

Will e Rowan nacquero da una strega che aveva incantato il loro padre Algenus Kenrith, in missione per diventare re, con una pozione d'amore. Lo scopo della donna non era quello di avere una famiglia, le serviva del sangue innocente per preparare un elisir che avrebbe prolungato la sua vita e di conseguenza uccise i suoi figli appena nati. Fortunatamente, Linden Kenrith arrivò proprio in quel momento e spezzò l'incantesimo di Algenus, che uccise la strega. Allo stesso tempo, Linden rinunciò al potere della sua spada per ridare vita ai gemelli e li accolse come suoi figli. Ai gemelli venne tenuta nascosta la verità sulla loro nascita.

La visioneModifica

Diciasette anni dopo, re Algenus si preparò a partire per la Grande Processione. Dal momento che erano ancora troppo giovani per iniziare un'avventura, Will e Rowan furono ammessi dai loro genitori come assistenti.

Annoiato, Will si allontanò e rimase incantato da una visione su una lastra di ghiaccio: vide un teschio di drago, alto come una casa, che bloccava un sentiero nel bosco con le sue mascelle ossute spalancate e, nel profondo di esse, vi era un tunnel oscuro e una figura oscurata da ombre accovacciate su un grosso ramo. Come se sentisse un grido, la persona senza volto si arrampicò giù per una scala di corda che scendeva oltre i rami fino a quando sembrò che esistesse solo quel vasto albero in tutto il mondo. La visione si increspò di nuovo per brillare con una schiera di cavalieri corazzati mentre si diffondevano ali lucenti, ma la bellezza abbagliante delle ali sbiadì, risucchiata finché non rimase nulla tranne una lancia così nera da assorbire tutta la luce, tutta l'esistenza.

A causa sua, i gemelli mancarono alla partenza e rimasero indietro. Dopo essere stati rimproverati dalla madre, i due decisero comunque di unirsi alla processione e fuggirono dal castello di Ardenvalle.

Incontro con Oko e GarrukModifica

Per accorciare il percorso verso il padre, i gemelli entrarono nella Choking Drum, una zona delle Terre Selvagge. Tuttavia la foresta magica si rivelò più grande di quanto si aspettassero e vennero attaccati dai goblin. Sconfissero il primo gruppo, ma rimasero circondati da un'orda più numerosa. Fortunatamente per loro, vennero salvati da Garruk e incontrarono Oko. I due si unirono ai gemelli nel loro viaggio. Diversamente da Rowan, Will rimase cauto e sospettoso nei confronti di Oko.

Quando i gemelli mostrarono la loro sfiducia nei confronti di Garruk, Oko gli ordinò di non far loro del male. Mentre sua sorella parlava con Oko, Will camminò insieme a Garruk, ma il cacciatore ignorò i suoi tentativi di conversazione. Arrivati a Beckborough i gemelli si separarono dai loro compagni.

Il rapimento del reModifica

Ignari di essere stati incantati da Oko, che fece dimenticare a entrambi il loro incontro con lui, Will e Rowan si unirono ai loro amici Titus e Cerise, che avevano scoperto la loro assenza ma avevano coperto la loro fuga.

Tutto sembrava andare per il meglio, quando improvvisamente re Algenus scomparve. A insaputa di tutti, il re venne rapito da Oko, che intendeva usarlo per scatenare una guerra tra gli elfi delle Terre Selvagge e le cinque corti del Reame.

In cerca del padreModifica

Tre mesi dopo, alla vigilia del loro diciottesimo compleanno, Will e Rowan decisero di andare alla ricerca del padre ancora disperso, accompagnati da Titus e Cerise. Con sorpresa dei gemelli, la regina Linden dette la sua benedizione e mandò Cado con loro come protettore.

Lo Specchio MagicoModifica

Il gruppo si mise in viaggio verso il castello di Vantressa per ottenere informazioni da Indrelon. Lungo la strada uccisero un orco e incontrarono Elowen. La maga notò che i gemelli erano stati maledetti in passato, ma i due, ignari del loro passato, non avevano idea di cosa intendesse. Arrivati a destinazione, Will rivelò a Indrelon la sua visione e in cambio lo Specchio Magico mostrò un luogo nelle Terre Selvagge e l'immagine di un magnifico cervo. Alla fine, il potente manufatto parlò e disse "Trova il cervo e troverai tuo padre".

Il Grande MonolitoModifica

Insieme a Elowen, il gruppo si recò al castello di Garenponte per usare il "portale" del Grande Monolito. Oltre al benevolo re Yorvo, il gruppo incontrò anche la regina Ayara, che si trovava lì in visita. Elowen spiegò di aver identificato l'ora e la posizione dell'immagine del cervo di Indrelon e chiese a Yorvo di sintonizzare il Grande Monolito per inviarli in quella posizione. Il re accettò di aiutarli.

Nelle Terre SelvaggeModifica

Attraversato il portale, il gruppo si ritrovò nel cuore delle Terre Selvagge. Lì vennero attaccati da un lich che uccise Titus. Improvvisamente apparve un cervo che aiutò il gruppo a sconfiggere il loro nemico e poi fuggì.

Successivamente, tra le rovine incantate di una città elfica, i gemelli si divisero dai loro compagni. Proseguendo, i due videro uno straniero ed entrarono all'interno di un cerchio fatato. Immediatamente, i loro vecchi ricordi tornarono e riconobbero Oko. L'altro spiegò che vedeva come sua missione l'aiutare gli abitanti delle Terre Selvagge ad abbracciare la loro libertà e ad abbandonare il giogo del Reame. Giocando sulla loro ingenuità, principalmente su Rowan, Oko apprese della loro visione dallo Specchio Magico. La conversazione si concluse con l'arrivo di Cado e Elowen nel cerchio. La maga dedusse rapidamente che non era di Loctevenna come sosteneva, perché non indossava il loro emblema e il suo stratagemma per farli mangiare all'interno del cerchio era ovvio. Iniziò uno scontro e Oko trasformò se stesso e Elowen in aquile prima che tornasse alla sua vera forma, mentre l'altra maga volava via.

Subito dopo, Garruk arrivò con Cerise, il suo unicorno e il cervo che in realtà era re Algenus. Oko rivelò i suoi piani e creò una cupola di spine per imprigionarli, mentre lui stesso si allontanava con il cervo lasciando Garruk a far loro la guardia.

L'edro rimossoModifica

Intrappolato nella cupola di spine, Will conversò con Garruk. Quando parlarono di padri, il ragazzo riuscì a toccare sentimenti nascosti dentro il cacciatore. I due trovarono una fiducia reciproca. Pensando che l'edro fosse la causa della sua maledizione, Will riuscì a convincere Garruk a farlo rimuovere da Cerise.

Appena l'edro venne rimosso, Garruk riguadagnò i suoi ricordi e la sua volontà privati dalla magia di Oko, ma allo stesso tempo la maledizione del Velo si scatenò in tutta la sua forza. Nella sua furia ferì Cerise e corruppe Hale, il grifone di Cado, che poi uccise per pietà. Subito dopo, fece appassire la cupola di spine di Oko e se ne andò.

Nuovamente libero, il gruppo si divise: Will e Rowan inseguirono Garruk, mentre Cado e Cerise tornarono indietro attraverso il portale per avvertire la Regina Linden.

Il Calderone dell'EternitàModifica

I gemelli raggiunsero Garruk, che aveva appena sconfitto una bestia marina. Più velocemente di quanto entrambi potessero reagire, il cacciatore afferrò l'ascia e si precipitò oltre Will, mirando a Rowan, che era riuscita a raggiungere il ponte che attraversava l'acqua. Tuttavia, il suo obiettivo non era la ragazza, ma la bestia tentacolare a quattro braccia vicino a lei. Quando la battaglia finì, Garruk si ritrovò gettato contro il lato del ponte, finì in acqua e iniziò a sprofondare rapidamente nelle sue profondità.

Mentre Garruk annegava, Will si tuffò in acqua per salvarlo. Il ragazzo respinse l'orda di tritoni e lottò per trascinare ancora una volta la forma massiccia del cacciatore in superficie, formando del ghiaccio attorno al suo corpo per farlo galleggiare. Will raggiunse a malapena la superficie, ma la sua tenacia convocò il Calderone dell'Eternità, uno degli artefatti magici più potenti di Eldraine. Will trascinò Garruk nel grosso calderone, poi perse i sensi. Il ragazzo venne portato a riva da Garruk, guarito dalla sua maledizione grazie al Calderone.

La Caccia SelvaggiaModifica

Dopo che Will si svegliò, parlò con Rowan di come avrebbero dovuto salvare il padre trasformato in cervo. Garruk accettò di aiutarli, incantò i loro cavalli e li guidò lungo la pista della Caccia Selvaggia. Seguendo il sentiero magico, i tre si imbatterono nel cervo circondato dagli elfi e i cavalieri guidati dalla regina Linden, arrivati per salvare il re. Improvvisamente, uno spirito uscì da un pozzo vicino e causò confusione. Durante quella distrazione, Oko prese la forma della regina Ayara e lanciò una freccia che colpì il cervo, ferendolo mortalmente. Garruk lo attaccò, ma l'altro assunse la forma di un draghetto ed evitò i numerosi attacchi del cacciatore. Tuttavia, durante la fuga, volò accidentalmente nel ghiaccio elettrificato dei gemelli e finì rapidamente bloccato a terra.

Dopo che Oko fuggì nella cieca eternità, il rituale della Caccia fu terminato mettendo fine a essa.

I discendenti realiModifica

Will, Rowan, Garruk, Elowen e la regina Linden rimasero da soli con il cervo che, morendo, tornò al suo vero aspetto. La regina rivelò di non essere la vera madre dei gemelli e raccontò ai suoi "figli" la vera storia della loro nascita. Dal momento che c'era ancora potere nella spada di suo marito, Linden la usò per riportarlo in vita. Tuttavia, gli eventi e la verità delle loro origini sorpresero profondamente Rowan, arrabbiata per il fatto che la verità le era stata tenuta nascosta così a lungo, la scintilla che i gemelli condividevano si accese, facendoli viaggiare nella cieca eternità.

Su KylemModifica

Insieme alla sorella, Will gareggiò nel Valor's Reach su Kylem. Nessuno sapeva da dove provenisse la coppia misteriosa o perché sentissero il bisogno di mettersi alla prova, ma chiunque li abbia affrontati in battaglia ha realizzato molto rapidamente che la loro capacità di rafforzare i reciproci poteri era una forza da non sottovalutare.

ReferenzeModifica

Rappresentato inModifica

GalleriaModifica

CuriositàModifica

  • Will ha diciasette anni all'inizio della storia di Throne of Eldraine: The Wildered Quest.
  • Will e Rowan hanno due fratellastri minori: Hazel e Erec Kenrith.
  • La visione di Will si è avverata durante le sue avventure alla ricerca del padre: quando lui e sua sorella visitarono l'anfiteatro fatto di un drago pietrificato nelle Terre Selvagge, quando sperimentarono le macchinazioni di Oko e infine quando assistettero al tributo dei cavalieri grifoni di Ardenvalle dopo la morte del padre.
  • Su Blogatog, alla domanda di un fan sulla possibilità di vedere solo uno dei gemelli in un'espansione, Maro ha risposto negativamente, rivelando che i due condividono la scintilla.
  • È ispirato a Hansel della fiaba di Hansel e Gretel.
  • Will è presente nel ritratto di famiglia dei Kenrith.


Attuali AbianAjaniAngrathAminatouArlinn KordAshiokCalixChandra NalaarDarettiDavriel CaneElspeth TirelEstridGarrukHuatliJace BelerenJaya BallardJiang YangguKarnKasminaKayaKioraKothLiliana VessMu YanlingNahiriNarsetNissa RevaneOb NixilisOkoRal ZarekRowan KenrithSaheeli RaiSamutSarkhan VolSorin MarkovTacenda VerlasenTamiyoTeferiTeyo VeradaTezzeretTibaltUginVivien ReidVraskaWill KenrithLa ViandanteWrennIl Più Sfortunato
Dispersi Ash EmbereckArzakonDakkon BlackbladeDrabkEskilFatimaFiersGerheartGeyadrone DihadaGrenfell MorInzervaJared CarthalionKazzKrimKrimonLilyMarduk BlackwaterMasrathNailahParcherPlatonRafethrasaRamazRavi SengirRavidelSandruuTempèTerrent AmeseTessebikThomilThornVramWorzelYawdenZakk
Scintilla persa Azor IKuthumanNicol BolasSlobad
Deceduti AltairAzarBaltriceBo LevarBoragorChaneyCommodore GuffDack FaydenDariaDomri RadeDovin BaanDyfedFaralynFerozFreyaliseGideon JuraGreensleevesGrinthJeskaKenan SahrmalKentoKhaziKristinaLeshracLianaManatarquaMeshuvelSerraSifa GrentTaysirTevesh SzatUrzaVenserVronosWindgraceXenagos
Speciali AbianB.O.B.DuckDungeon Master
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.