FANDOM


Sole Immortale

Sole Immortale (Immortal Sun) è un potente manufatto creato da Azor e nascosto a Orazca, la città dorata, antico luogo nascosto nelle impenetrabili giungle di Ixalan. Il Sole Immortale è considerato più prezioso e potente di qualsiasi altro manufatto esistente sul piano e pertanto tutte e quattro le fazioni di Ixalan vogliono ottenerne il potere. Il manufatto amplifica le abilità magiche di chiunque ne venga a contatto e impedisce ai planeswalker di lasciare il piano. Venne usato da Nicol Bolas su Ravnica durante la Guerra della Scintilla.

Creazione e scopoModifica

Circa 1300 anni prima degli eventi del Blocco di Ixalan, Azor creò il Sole Immortale rinunciando alla sua scintilla, con lo scopo di intrappolare Nicol Bolas su Ixalan. Tuttavia, l'alleato planeswalker della sfinge che una volta realizzato il loro piano avrebbe dovuto aiutarlo a riottenere il suo stato di planeswalker, fallì. Bolas non arrivò mai sul piano e Azor rimase imprigionato dalla sua stessa creazione. Dal momento che il manufatto gli rammentava ogni giorno il fallimento del suo amico, Azor decise di donarlo alle razze del piano.

Furto del Sole ImmortaleModifica

In origine il Sole Immortale era conservato nei monasteri di Torrezon, nel regno che successivamente divenne la casa della Legione del Vespro. Per generazioni venne protetto dai suoi custodi e la sua presenza conferiva agli antichi regnanti un incredibile potere. Tuttavia l'invidia generò rivalità e le forze di Pedron il Malvagio fecero irruzione nel monastero e lo rubarono. Mentre abbandonavano il santuario però, un essere alato discese dal cielo e prese il manufatto, trasportandolo dall’altro lato del mare, a ovest, nel continente di Ixalan.

Nascosto a OrazcaModifica

Una volta giunto a Ixalan, il Sole Immortale venne portato all'Impero del Sole. L'imperatore Apatzec Intli decise di usare il potere del manufatto per espandere il suo dominio, conquistando il territorio degli Araldi del Fiume. Usato senza restrizioni, il Sole Immortale causò devastazione e rovina. Il manufatto venne portato via e nascosto a Orazca, che a sua volta andò perduta, nascosta da tutti nelle giungle del continente.

Motivi della ricercaModifica

  • Ora i vampiri della legione hanno iniziato una ricerca per recuperarlo e credono che il suo potere possa mettere la vita eterna a disposizione di tutti, senza la necessità di "usare" il sangue dei malvagi.
  • L'Alleanza di Bronzo cerca l'antico manufatto poichè credono possa essere la chiave per tornare a Torrezon, sconfiggere la Legione e recuperare le loro terre ancestrali sottratte loro dai vampiri.
  • L'Impero del Sole vuole ottenere il Sole Immortale per la gloria della loro nazione.
  • Diversamente dalle altre tre fazioni, gli Araldi del Fiume, incaricati dall'Ultimo Guardiano, hanno deciso di proteggere Orazca e il Sole Immortale perché credono che nessuno dovrebbe controllare il potere del manufatto e tengono nascosta la città da tutti, anche da loro stessi, assicurandosi che nessuno riesca ad arrivarci. Nonostante ciò, anche tra loro vi sono coloro, come Kumena, che vogliono trovare il manufatto.
  • Angrath cerca il manufatto perché crede che il suo potere gli permetterà di lasciare il piano.
  • Vraska lo cerca su richiesta di Nicol Bolas, in cambio della promessa di diventare la nuova capogilda dei Golgari.

Visioni di rovinaModifica

Alcuni plasmatori credono, per via di alcune visioni, che la ricerca del Sole Immortale porterà alla fine del mondo.

Battaglia per il Sole ImmortaleModifica

Dopo essere arrivato per primo a Orazca, Kumena trovò il Sole Immortale: il manufatto era una pietra che emetteva un leggero bagliore, circondata da oro e incastonata nel pavimento. La sua vittoria però fu breve, venne infatti raggiunto e sconfitto da Vona e Mavren Fein. Nella stanza arrivarono anche Tishana e Huatli; i quattro combatterono e al loro scontro si unirono anche Malcolm, Braghe e Angrath.

Angrath, Huatli, Tishana e Vona riuscirono tutti e quattro a toccare una parte del Sole Immortale incastonato nel pavimento. prima che potessero affrontarsi nuovamente però, il pavimento crollò sotto i loro piedi.

La gorgone e il SoleModifica

Contemporaneamente alla battaglia tra i membri delle fazioni per la conquista del Sole Immortale, Vraska e Jace affrontaro Azor, sconfiggendolo.

Vraska si lasciò cancellare i ricordi da Jace e quando si risvegliò davanti al Sole Immortale, eseguì l’incantesimo che Bolas le aveva insegnato. Un portale si aprì al di sotto del Sole Immortale, che venne trasportato verso un altro piano.

La Guerra della ScintillaModifica

Dopo che numerosi planeswalker vennero attirati su Ravnica dal Faro Interplanare, Bolas usò il Sole Immortale per intrappolarli sul piano e iniziare così a raccogliere le loro scintille attraverso gli eterni dell'Orda Atroce.

Successivamente, Chandra, Saheeli, Lavinia e Lazav vennero incaricati di spegnere il Sole Immortale. Mentre Lazav, con le sembianze di Chandra, riuscì a sconfiggere Dovin Baan, la piromante usò le nove parole di Azor che servivano a spegnere il Sole che Lavinia aveva trovato tra gli scritti che Azor aveva lasciato agli Azorius. Dopo che il Sole venne spento molti planeswalker fuggirono dal piano, ma altri scelsero di restare per aiutare i Guardiani nella loro battaglia contro Bolas.

Prima della battaglia finale contro Nicol Bolas, il Sole Immortale venne riattivato come parte del piano di Gideon per impedire a Bolas di fuggire. Il Sole venne nuovamente spento dopo che Bolas fu sconfitto, ma non venne distrutto.

ReferenzeModifica

Rappresentato inModifica

Testi di coloreModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.