FANDOM


Fazione
Con il Patto delle Gilde: Selesnya
Dopo il Patto delle Gilde: Selesnya2
Nome Conclave di Selesnya
Originaria di Ravnica
Fondata da Mat'Selesnya
Membri importanti Fonn Zunich, Tolsimir Sanguelupo, Bayul, Veszka, Heruj, Rogad, Mandor, Niszka, Aklechin, Biracazir, Lilyeyama Tylver, Orval, Kel, Voja, Wrizfar Barkfeather, Trostani, Cim, Oba, Ses, Mazena, Kuma, Ruzi, Cecilee, Suniel, Sadruna, Troslon, Alcarus, Zunak, Emmara Tandris, Calomir, Arin, Lalia, Coro del Conclave, Ambrellin, Kellim, Savaryn, Terrik, Caz, Danika, Vasil,Boruvo, Garo
Composta da Elfi, driadi, umani, guerrieri, druidi, guaritori, lossodonti, centauri, soldati, sciamani, maghi, arcieri, elementali, idre, piante, saprolingi, lupi, wurm
Sede Vitu-Ghazi
Significato del logo Rappresenta l'unità, con l'albero che sorregge il sole e il sole che nutre l'albero.


Il Conclave di Selesnya (Selesnya Conclave) chiamato anche Selesnya è una delle dieci gilde di Ravnica nel patto delle gilde, fondata da Mat'Selesnya. Ha sede a Vitu-Ghazi, ma un'altra grossa sede del conclave è anche in Vitar Yescu. È legata al mana verde e bianco.

Altri capogildaModifica

Dopo lo scioglimento delle gilde, Mat'Selesnya cadde in un sonno profondo. Durante la rifondazione delle gilde Cim, Oba e Ses riuscirono a raggiungere la mente del Parun: le sorelle si unirono dando vita a Trostani, una driade a tre aspetti che divenne la nuova capogilda dei Selesnya.

Ravnica: Città delle GildeModifica

Rappresenta la religione più seguita e praticata su Ravnica ed è una delle gilde più grandi. Per diventare membri si deve soltanto essere fedeli. Predicano la pace e il rispetto della vita di qualsiasi essere vivente.

Nonostante sia una gilda dai buoni propositi, il suo ruolo nel primo patto era malvagio anche se i suoi membri non se ne rendevano conto. Durante l'anniversario del patto che si verificava ogni millennio, nella celebrazione religiosa, facevano il lavaggio del cervello agli abitanti di Ravnica per far dimenticare loro qualsiasi animosità nei confronti delle gilde e impedire così una rivoluzione.

Molti membri dei Selesnya lavorano in collaborazione con i Boros. Dopo la caduta del patto delle gilde molti Selesnya vennero linciati dagli abitanti inferociti di Ravnica.

Ritorno a RavnicaModifica

Con la rifondazione delle gilde, anche i Selensya tornarono a riacquistare il potere. La fede che i suoi seguaci avevano perso con la morte del Coro del Conclave e la sconfitta di Mat'Selesnya, venne riformata da Trostani, un'entità composta da tre driadi, che potevano nuovamente comunicare con il Parun. La gilda inoltre decise di prendersi un nuovo compito, ovvero custodire tutto ciò che di bello c'è sul piano.

Tornati in vigore, il culto si diffuse nuovamente, formando molte piccole comunità chiamate vernadi, costituite intorno a un albero centrale e guidate da una driade. I vernadi si espandono verso l'esterno da Vitu-Ghazi e sono tutti connessi mediante una rete sotterranea di radici.

Dopo l'assalto di Zomaj Hauc a Vitu-Ghazi, l'albero-città rimase in rovina fino all'arrivo di Suniel, un plasmalegno elfico che assunse il compito di ristrutturare l'intera città, diventando così il capo architetto di Vitu-Ghazi.

Il labirinto implicitoModifica

Dopo che Niv-Mizzet rivelò le sue conoscenze sul labirinto implicito alle altre gilde annunciando che ognuno di loro avrebbe dovuto inviare un campione per partecipare, Trostani scelse Emmara Tandris come campionessa dei Selesnya. Alla fine però fu Jace Beleren, dopo che fermò i piani di Lazav, a "vincere" diventando l'incarnazione vivente del terzo patto delle gilde.

Prima della Guerra della ScintillaModifica

Durante l'improvvisa e lunga assenza del patto delle gilde vivente, i tre aspetti di Trostani si trovarono in disaccordo tra loro: Armonia, la driade centrale, divenne misteriosamente e completamente silenziosa, diventando dormiente. Vita e Ordine si trovarono in disaccordo tra loro con una a favore della pace tra le gilde e una contraria. Lo "stato" della capogilda spinse Emmara a farsi avanti per riempire il vuoto di comando per mantenere uniti i Selesnya. Si impegnò per cercare di ottenere la pace tra le gilde, tuttavia altri membri erano contrari e proponeva di ritirarsi nelle loro sedi e difendere i loro confini.

Dopo che le informazioni sui planeswalker iniziarono a diffondersi sul piano, un Vertice delle Gilde venne proposto da Ral Zarek e organizzato da Isperia. Emmara ascoltò Niv-Mizzet rivelare la minaccia in arrivo per Ravnica rappresentata da Nicol Bolas e propose di renderlo il nuovo patto delle gilde per affrontare il drago antico. Dal momento che molti diffidavano ed erano rimasti perplessi, la seduta venne aggioranta. Tuttavia, dopo che Vraska pietrificò Isperia uccidendola, tutte le speranze di cooperazione andarono in frantumi.

A causa degli eventi del vertice, i Selesnya non supportarono più il piano di Niv-Mizzet.

La Guerra della ScintillaModifica

All'inizio della Guerra della Scintilla, dal momento che Trostani era ancora dormiente, i Selesnya rimasero neutrali e non collaborarono con gli sforzi anti-Bolas. Quando il gruppo di Kaya arrivò nel territorio del Conclave per convincere la gilda a unirsi alla lotta, vennero ricevuti da Emmara che ricordando i disastri che gli Izzet avevano causato ai Selesnya con i loro piani, si rifiutò di aiutarli. Kaya provò a farle cambiare idea raccontandole quello che era successo a Skalla e Amonkhet. Sentendo quelle parole, Trostani si risvegliò e, nuovamente unita, decise di aiutare le altre gilde nella lotta.

Dopo la fine della guerra, Trostani inviò Boruvo come suo rappresentante da Niv-Mizzet, diventato il nuovo patto delle gilde vivente, concordando che i planeswalker rimasti fedeli a Bolas o disertati troppo tardi dovevano essere puniti: Ral, Vraska e Kaya avrebbero dato loro la caccia.

ReferenzeModifica

Testi di coloreModifica

Carte associateModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.