Magic: the Gathering Wiki
Advertisement

Progenitus è l'Anima del Mondo di Alara, dall'aspetto di un'immensa idra avatar.

Descrizione[]

L'Anima del Mondo[]

Sepolto sotto secoli di crescita della giungla, qualcosa dormiva nella Valle degli Antichi. Gli elfi Cylian monitoravano costantemente la valle e il vapore che sale da tre prese d'aria sul suolo della foresta. Credevano che questo fosse il respiro lento e regolare del dio-idra Progenitus addormentato. Molti elfi dedicavano la propria vita all'idra, facendo tutto il possibile per comprendere la sua volontà e mantenerla in pace.

Gli elfi credevano che il dio-idra fosse l'origine e il sostenitore della vita a Naya. Ma doveva rimanere dormiente sotto terra. Se Progenitus fosse risorto, il mondo sarebbe stato consumato sotto la forza delle tempeste catastrofiche che avrebbe scatenato. Nonostante i loro sforzi, il Progenitus si svegliò durante la Convergenza.

Storia[]

L'elfa e l'idra[]

Mentre Alara si spezzava, Progenitus si scontentò della creazione e per questo scatenò cinque tempeste per consumarla, ognuna alimentata da un differente colore di mana. Mentre era intento a distruggere il piano, una giovane elfa di nome Cylia lo raggiunse, armata solo di una fiala di veleno e di un pugnale e implorò Progenitus di non cancellare la vita dal mondo. Furioso per la sua impudenza, Progenitus accecò la giovane ragazza e le voltò le spalle per assistere alla purificazione della creazione, ma con sua sorpresa l'elfa riuscì in qualche modo a colpire il suo cuore etereo.

Con quell'unico colpo, l'essenza divina di Progenitus si disperse e si formò il suo corpo terreno: un'idra a cinque teste. Ma due delle teste giacevano avvizzite e inutili contro il suo corpo, poiché nella sua forma fisica, il mana si scheggiava, con ogni testa che personificava un solo colore. Ferito e indebolito, Progenitus si schiantò sulla terra devastata, dove sarebbe rimasto dormiente per millenni mentre la vita reclamava il mondo intorno a lui. La terra che lo circondava fiorì e divenne nota come Valle degli Antichi, un luogo sacro per gli elfi discendenti dalla giovane, che divennero noti come Cylian.

L'eredità di Progenitus[]

Mentre Progenitus era dormiente, le sue manifestazioni camminavano sulla terra sotto forma di gigantesche creature di Naya chiamate mastodonti. Gli elfi credevano che le gigantesche bestie fossero l'espressione della volontà dell'idra e li adoravano come esseri divini.

Il Second Stirring[]

Circa quindici anni prima del Conflux, Progenitus iniziò a risvegliarsi dal suo profondo sonno, strappando la vegetazione dalle radici e sgretolando enormi porzioni delle montagne vicine. Questo momento fu ribattezzato Second Stirring e allarmò non poco gli elfi che iniziarono a studiare nuovi modi per tenerlo addormentato.

Blocco di Alara[]

Alara Unbroken[]

Il giorno prima dell'inizio del Conflux, la nuova Anima Mayael evocò lo spirito del Progenitus per chiedergli consiglio riguardo gli strani segni che aveva letto. L'idra apparve dinnanzi a lei tramite lo Sguardo Biancoperto e le chiese di aiutarlo a tornare completo, ma prima che potesse dirle come fare, la sua comunicazione con l'elfa venne interrotta da Nicol Bolas che le diede un differente messaggio, ordinandole di prepararsi alla guerra e ricacciò lo spirito di Progenitus nel sonno.

Il risveglio del Progenitus[]

Dopo che il Conflux si concluse e il mana nero e blu ricominciò a scorrere in Naya, le teste avvizzite del Progenitus si agitarono. La terra della Valle degli Antichi si spaccò, abbattendo alberi secolari e rilasciando un geyser di vapore bollente. La sua tomba terrena si aprì e Progenitus si inarcò verso il cielo. Con il suo corpo fisico ripristinato, Progenitus dominò ancora una volta l'orizzonte.

Mayael's AriaART1

Mayael osserva il ritorno di Progenitus.

La giungla tremò alla sua presenza e gli abitanti della valle caddero in ginocchio dal terrore, mentre l'idra torreggiava tra le nuvole. Tra questi vi era Mayael, che tuttavia non aveva paura. Percepì che il compito dell'Anima era ormai compiuto. Nel momento in cui Naya aveva più bisogno di lui, Progenitus si svegliò dal suo sonno. Vide che il dio-idra era stato come i frammenti stessi: incompleto e ignaro delle parti mancanti. Credeva che Progenitus fosse l'essenza stessa di Alara: riunito, incontenibile e traboccante di rabbia. Era alimentato dal caos, ma era furiosamente protettivo del suo mondo nascente. Per Mayael, Progenitus è in parte un protettore animalesco e in parte una distruzione calcolata. Egli è il mondo fatto carne.

Referenze[]

Rappresentato in:
  • Progenitus
Carte associate:
  • Custode del Progenitus
  • Reliquia del Progenitus
Testi di colore:
  • Muschiodonte
  • Ziggurat Ancestrale

Galleria[]

Galleria
Espansioni Blocco di Alara (Frammenti di AlaraConfluxRinascita di Alara) • Magic OriginsL'Avanzata delle Macchine
Luoghi BantEsperGrixisJundNaya
Storia ScissioneMaelstromConflux
Nativi Ajani Criniera d'OroCruciusSifa GrentTezzeret
Pubblicazioni Planeswalker's GuideAlara Unbroken
Approfondimenti AltroEventiGruppiLuoghiPersonaggiRazzeVisitatori
Advertisement