FANDOM


Personaggio
Geyadrone Dihada
Nome Geyadrone Dihada
Originario di Piano sconosciuto
Lifetime Data Sconosciuta
Razza prima Umano poi Demone Planeswalker
Titolo -
Stato Sconosciuto


Geyadrone Dihada era una planeswalker che apparve su Dominaria tra la caduta dell'Impero Thran e la guerra dei fratelli.

StoriaModifica

Su Dominaria, Geyadrone incaricò Dakkon di creare la lama più potente mai esistita: la Blackblade. Se ci fosse riuscito, l'avrebbe aiutato ad ascendere, poichè aveva percepito in lui la scintilla del planeswalker. Tornò da lui dopo dieci anni, dopo aver sentito le storie che circolavano su Dakkon Blackblade e mantenne la sua promessa, aiutandolo a diventare un planeswalker. Subito dopo però lo colpì con la spada d'ombra, togliendogli la sua ombra e assorbendo la sua anima senza però ucciderlo. Geyadrone se ne andò, lasciando Dakkon a chiedersi perchè lei gli aveva concesso un immenso potere solo per fare di lui un suo nemico.

Successivamente, Dihada corruppe Sol'Kanar e gli diede la Blackblade, dando inizio ad una guerra per conquistare Corondor. Sol'Kanar creò la città maledetta utilizzando i resti dei nemici che uccideva.

Molti anni dopo, ingannò un ragazzo conosciuto col nome di figlio di Carth, affinchè convocasse Dakkon e si legasse a lui privandolo della sua capacità di viaggiare, in modo che lei potesse fare di lui il suo campione. I due affrontarono Geyadrone che convocò l'anziano drago Piru e Chromium Rhuell per attaccare Dakkon poichè non considerava Carth un pericolo e così il ragazzo sottovalutato, riuscì ad avvicinarsi abbastanza a lei per prendergli la Blackblade, mentre Dakkon usò il suo potere per bandire Rhuell, facendo infuriare Piru. La battaglia infuriò a tal punto da creare l'abisso dei duelli di Golthonor. Ciò permise a Dihada di assorbire il potere dell'anima di Piru, rivelando il suo vero volto di demone.

Dakkon affrontò Dihada in un'intensa battaglia anche sè durò solo pochi giorni. Purtroppo per Dakkon, il suo potere impallidiva di fronte al nuovo potere di Dihada che prima di andarsene lo maledì con il suo segno affermando che avrebbe servito lei per tutta l'eternità.

In seguito lasciò Dominaria, per poi tornarvi durante la guerra dei planeswalkers su Corondor. Non si sa cosa fece durante la guerra, ma alla fine scomparve nuovamente.

CuriositàModifica

ReferenzeModifica

Testi di coloreModifica

PLAN Attuali: Ajani - Angrath - Aminatou - Arlinn Kord - Ashiok - Chandra Nalaar - Daretti - Davriel Cane - Dovin Baan - Estrid Garruk - Huatli - Jace Beleren - Jaya Ballard - Jiang Yanggu - Karn - Kasmina - Kaya - Kiora - Koth - Liliana Vess - Mu Yanling - Nahiri - Narset - Nissa Revane - Ob Nixilis - Oko - Ral Zarek - Rowan Kenrith - Saheeli Rai - Samut - Sarkhan Vol - Sorin Markov - Tacenda Verlasen - Tamiyo - Teferi - Teyo Verada - Tezzeret - Tibalt - Ugin - Vivien Reid - Vraska - Will Kenrith - La Viandante - Wrenn
Barra
CAOS Dispersi: Ash Embereck - Arzakon - Dakkon Blackblade - Drabk - Eskil - Fatima - Fiers - Geyadrone Dihada - Grenfell Mor - Inzerva - Jared Carthalion - Kazz - Krim - Krimon - Lily - Marduk Blackwater - Masrath - Nailah - Parcher - Platon - Rafethrasa - Ramaz - Ravi Sengir - Ravidel - Sandruu - Tempè - Terrent Amese - Tessebik - Thomil - Thorn - Vram - Worzel - Yawden - Zakk
Barra
S Scintilla esaurita o persa: Azor I - Kuthuman - Nicol Bolas - Slobad
Barra
Lapide Deceduti: Altair - Azar - Baltrice - Bo Levar - Boragor - Chaney - Commodore Guff - Dack Fayden - Daria - Domri Rade - Dyfed - Elspeth Tirel - Faralyn - Feroz - Freyalise - Gideon Jura - Greensleeves - Grinth - Jeska - Kenan Sahrmal - Kento - Khazi - Kristina - Leshrac - Liana - Manatarqua - Meshuvel - Serra - Sifa Grent - Taysir - Tevesh Szat - Urza - Venser - Vronos - Windgrace - Xenagos



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.