FANDOM


Personaggio
Freyalise
Nome Freyalise
Originario di Dominaria - Terisiare
Lifetime -2.400 A.R., Morta nel 4.505 A.R.
Razza Elfo Planeswalker
Titolo
  • Dea Elfica
  • Protettrice di Cielsudario
  • Furia di Llanowar
Stato Deceduta


Freyalise era una mezzelfa planeswalker che usava il mana verde e rosso. Indossava una benda su un occhio, che nascondeva una lente in grado di amplificare il mana rosso che utilizzava. Aveva capelli corti castani e preferiva galleggiare appena sopra la terra piuttosto che camminare.

StoriaModifica

Freyalise era una maga elfica del fuoco per metà umana di Storgard e fù il successore di Zilgeth alla guida del Clan del Rubino. Lei e Jason Carthalion erano amici d'infanzia, ma, quando Oriel Kjeldos propose di lasciare Storgard, re Miko (sotto il controllo mentale di Tevesh Szat) ordinò un duello fra Jason e Freyalise. Verso la fine del duello, Jason (inconsapevolmente manipolato da Tevesh Szat) colpì Freyalise con un impeto fatale di mana verde, ma invece di morire l'elfa ascese e avendo nella mente il potere di Jason durante l'ascesa, le permise di imparare il mana verde quando divenne una planeswalker. La sua ascensione la spinse quasi alla follia, ma fu aiutata da Jodah, il potente ma mortale arcimago eterno a superare la sua crisi.

In seguito, aiutò gli elfi di Fyndhorn e Llanowar a sopravvivere all'Era Glaciale e venne adorata da loro come una dea. Ha studiato i frammenti dei dodici mondi insieme a Faralyn nella speranza di trovare un modo per liberare i piani durante il Summit di Luna Nulla, ma fu ingannata dal planeswalker che in realtà voleva sfruttare la morte di una planeswalker per fuggire dai frammenti. Affrontò e sconfisse Tevesh Szat su Azoria e pensava di averlo ucciso dopo aver distrutto tutte le isole del piano. Dopo questi avvenimenti, con l'aiuto di Kristina, Kaysa, Sir Zaraya, e utilizzando lo specchio di Jodah e il calderone di ghiaccio, gettò l'Incantesimo del Mondo che liberò i piani dai frammenti dei dodici mondi e mise fine all'Era Glaciale (parte dell'incantesimo rimase impresso nello specchio di Jodah che la planeswalker restitui all'arcimago e ventanni dopo avrebbe causato l'ascensione di Jaya Ballard).

Freyalise viaggiò nel multiverso, ma tornò su Dominaria per difendere il suo piano dall'invasione phyrexiana come membro dei nove titani. Ha combattuto nella battaglia di Koilos, poi trasportò Eladamri e gli elfi di Keld nella foresta di Cielsudario che era apparsa in seguito alla sovrapposizione di Rath. Su richiesta di Eladamri, Freyalise evocò una barriera che avrebbe protetto la foresta dal freddo prima di partire insieme agli altri titani per l'invasione di Phyrexia. Dei nove, solo Freyalise, Guff, Bo Levar e Lord Windgrace sono stati in grado di attivare le bombe dell'anima che avrebbero distrutto il piano di Phyrexia. Tuttavia quando tornarono su Domianaria, il gruppo scoprì che Yawgmoth era apparso su Dominaria, impotenti contro il signore delle lande desolate. Freyalise tornò a Cielsudario e mandò un avatar di se stessa per proteggere anche Llanowar decisa a combattere fino alla fine insieme ai suoi elfi.

Tuttavia, Freyalise insieme a tutti gli abitanti di Dominaria vennero salvati dall'attivazione dell'eredità che distrusse Yawgmoth. Alla fine dell'invasione, dei nove titani rimasero in vita solo lei e Windgrace e alla fine della guerra Freyalise eresse la Tomba dei martiri.

RiparazioneModifica

Durante le vicende del Blocco di Spirale Temporale, Freyalise tornò xenofoba per salvaguardare la vita degli elfi e delle creature di Cielsudario. Radha era tra i suoi campioni migliori e la vide scacciare i Gathan che uscirono dalla fenditura dimensionale creatasi sopra la foresta, che stava assorbendo il mana verde e stava rinsecchendo gli alberi e affamando i suoi elfi. Rifiutò Teferi quando questi venì a chiedere consiglio per risanare le fenditure, perché considerava il tolariano un codardo che era scappato nel multiverso piuttosto che difendere Dominaria durante l'invasione. Teferi le dette ragione e disse che era lì per rimediare alla sua codardia, ma lei non volle sentire spiegazioni. Tuttavia il planeswalker temporale prese con sé Radha affinché lo aiutasse a sigillare la fenditura sopra Shiv.

Quando la fenditura di Shiv venne sigillata da Teferi, quella sopra Cielsudario si ingigantì e divenne più pericolosa, congelando tutto intorno alla foresta e lasciando fuoriuscire centinaia di migliaia di phyrexiani. Inizialmente Freyalise riuscì a tenere i nemici a bada grazie al controllo che aveva dello sciame di tramutanti che abitava Cielsudario, ma se li ritrovò contro quando Venser arrivò nella foresta in cerca di Jhoira e trasportò con sé, inconsapevolmente, il Re Tessitore. Il ragno mentale prese il controllo dello sciame di tramutanti e dei phyrexiani, scagliandoli contro Freyalise. Per tutta risposta Freyalise incenerì ingenti quantità di entrambe le razze nemiche, riducendosi allo stremo delle forze. Convintasi infine che sigillare la fenditura con il suo potere fosse l'unica scelta possibile, richiamò a sé tutto il mana di Cielsudario, facendo scomparire la foresta. Poi raccolse un mucchietto di terra e vi riversò parte del mana. Ne emerse una piccola piantina, che lei ripose sul suolo, mentre l'orda di tramutanti e phyrexiani guidati dal Re Tessitore incombeva su di lei. Si posizionò quindi sopra la piantina, che in breve crebbe con tutto il mana precedentemente appartenuto a tutta Cielsudario, diventando un gigantesco e unico albero che la sollevò in cielo fino alla fenditura. Una volta giunta raccolse tutto il suo mana verde e rosso, si trasformò in una cometa e volò attraverso la frattura dimensionale, rimbalzando sui suoi limiti per indebolirne la struttura. Quando fu pronta, si sacrificò in un'esplosione di mana verde e rosso che fece implodere la fenditura ed emise una rassicurante aurora verde smeraldo.

ReferenzeModifica

Rappresentata inModifica

Testi di coloreModifica

Carte associateModifica

GalleriaModifica

Bo Levar | Commodore Guff | Daria | Freyalise | Kristina | Taysir | Tevesh Szat | Urza | Windgrace


PLAN Attuali: Ajani - Angrath - Aminatou - Arlinn Kord - Ashiok - Chandra Nalaar - Daretti - Davriel Cane - Dovin Baan - Estrid Garruk - Huatli - Jace Beleren - Jaya Ballard - Jiang Yanggu - Karn - Kasmina - Kaya - Kiora - Koth - Liliana Vess - Mu Yanling - Nahiri - Narset - Nissa Revane - Ob Nixilis - Oko - Ral Zarek - Rowan Kenrith - Saheeli Rai - Samut - Sarkhan Vol - Sorin Markov - Tacenda Verlasen - Tamiyo - Teferi - Teyo Verada - Tezzeret - Tibalt - Ugin - Vivien Reid - Vraska - Will Kenrith - La Viandante - Wrenn
Barra
CAOS Dispersi: Ash Embereck - Arzakon - Dakkon Blackblade - Drabk - Eskil - Fatima - Fiers - Geyadrone Dihada - Grenfell Mor - Inzerva - Jared Carthalion - Kazz - Krim - Krimon - Lily - Marduk Blackwater - Masrath - Nailah - Parcher - Platon - Rafethrasa - Ramaz - Ravi Sengir - Ravidel - Sandruu - Tempè - Terrent Amese - Tessebik - Thomil - Thorn - Vram - Worzel - Yawden - Zakk
Barra
S Scintilla esaurita o persa: Azor I - Kuthuman - Nicol Bolas - Slobad
Barra
Lapide Deceduti: Altair - Azar - Baltrice - Bo Levar - Boragor - Chaney - Commodore Guff - Dack Fayden - Daria - Domri Rade - Dyfed - Elspeth Tirel - Faralyn - Feroz - Freyalise - Gideon Jura - Greensleeves - Grinth - Jeska - Kenan Sahrmal - Kento - Khazi - Kristina - Leshrac - Liana - Manatarqua - Meshuvel - Serra - Sifa Grent - Taysir - Tevesh Szat - Urza - Venser - Vronos - Windgrace - Xenagos
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.