Una Carta bifronte (Double-faced card) è una carta con una carta tradizionale di Magic the Gathering su ognuno dei due lati.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Questo tipo di carte vennero introdotte con Innistrad e rappresentarono una rivoluzione importante per il gioco, perché era la prima volta che delle carte di magic non avessero un dorso regolare, ma bensì un'altra carta.

Vista la difficoltà con il regolamento, dopo Ascesa Oscura, la Wizards of the Coast annunciò che non avrebbero più stampato carte bifronte.

Riapparvero tuttavia in Magic Origins, occasiaone che permise di rivedere il regolamento per modificare ciò che creava confusione.

Vennero ulteriormente riprese nel blocco di Ombre su Innistrad, dove nuove carte bifronte offrivano maggiori combinazioni e condizioni di trasformazione rispetto alle espansioni precedenti.

Giocare le carte bifronte[modifica | modifica sorgente]

Le carte del Blocco di Innistrad e del Blocco di Ombre su Innistrad hanno carte bifronte con un sole sul lato frontale una luna sul lato dorsale. Se precedentemente questi due simboli identificavano i due lati della carta, con Magic Origins hanno perso questo significato, diventando semplicemente un elemento decorativo. Ora il lato frontale di una carta bifronte è quello con il Costo di mana e, se prima il lato dorsale aveva un Costo di mana convertito pari a 0, ora quella cifra è pari al costo di mana convertito del suo lato frontale.

Una carta bifronte può essere lanciata e risolversi solo dal suo lato frontale. Si trasformerà solo in seguito all'avverarsi di una determinata condizione e nel farlo manterrà tutti i segnalini, le aure e gli equipaggiamenti, senza lasciare il Campo di battaglia nel procedimento. A ciò fanno eccezione le carte bifronte di Magic Origins, che sono creature su un lato e planeswalker sull'altro. Queste carte paricolari durante la trasformazione verranno esiliate, perdendo segnalini, aure ed equipaggiamenti assegnati, per rientrare in campo trasformati in planeswalker e ottenere il giusto numero di segnalini Fedeltà.

Uno dei principali requisiti per giocare con le carte bifronti è l'utilizzo di bustine opache che non lasciano intravedere alcun dettaglio della carta, oppure utilizzare delle carte di verifica per ciascuna carta bifronte presente nel mazzo. La carta bifronte che la carta di verifica sostituisce deve essere mantenuta fuori dal gioco e resa disponibile non appena la sua versione di verifica entra nel campo di battaglia.

Regolamento[modifica | modifica sorgente]

  • Una carta bifronte non può essere voltata a faccia in giù. Se un'abilità o un effetto cerca di mettere a faccia in giù una carta bifronte, non accade nulla. Lo stesso accade anche se un'abilità o effetto cerca di trasformare una carta non bifronte.
  • Se una carta bifronte viene manifestata, entra nel campo di battaglia a faccia in giù. Fintanto che è a faccia in giù, non potrà trasfrormarsi. Se la carta bifronte che è stata manifestata è una creatura, può essere voltata a faccia in su pagando il suo costo di mana.
  • Se una carta bifronte viene copiata, solo il lato bersagliato dall'effetto di copia viene effettivamente copiato e non potrà trasformarsi.
  • Se una carta bifronte non è in campo, le uniche informazioni disponibili per quella carta sono quelle del lato frontale.
  • L'identità di colore di una carta bifronte è data dai colori di entrambi i suoi lati.
Tratto dal Regolamento (Aggiornato a Leggende di Commander, 20 Novembre 2020)
  • 711.1 Una carta bifronte è una carta di Magic oon una carta di Magic su ogni lato invece di un lato frontale di una carta di Magic su un lato e il retro di una carta di Magic sull'altro. Ogni lato può avere delle abilità che permettono al permanente di "trasformarsi", cioè essere voltato per mostrare l'altro lato. Le pedine e le carte con il normale retro di una carta di Magic non possono trasformarsi. (Vedi regola 701.25, "Trasformare").
    • 711.1a Il lato frontale di una carta bifronte ha un'icona nell'angolo in alto a sinistra. Sulle carte dell'espansione Magic Origins è una modificazione del simbolo dei Planeswalker. Sulle carte del blocco Innistrad, dell'espansione Ombre su Innistrad e sulla carta Ulrich del Krallenhorde dell'espansione Luna Spettrale, l'icona è un sole. Sulle altre carte bifronte di Luna Spettrale è una luna piena.
    • 711.1b Il retro di una carta bifronte ha un'icona nell'angolo in alto a sinistra. Sulle carte dell'espansione Magic Origins è il simbolo dei Planeswalker. Sulle carte del blocco Innistrad, dell'espansione Ombre su Innistrad e sulla carta "Ulrich, Alfa Incontrastato" dell'espansione Luna Spettrale, l'icona è una mezza luna. Sulle altre carte bifronte di Luna Spettrale è il simbolo stilizzato di Emrakul.
    • 711.1c Se il retro di una carta bifronte è una creatura, il lato frontale della carta avrà la forza e la costituzione del retro stampate in grigio sopra il riquadro di forza e costituzione. Questo è un testo di richiamo e non ha alcun effetto sul gioco.
    • 711.1d Le carte combinabili hanno da un lato il lato frontale di una carta di Magic e dall'altro metà del lato frontale di una carta di Magic di dimensioni doppie. Non sono carte bifronte e sono soggette a regole specifiche (vedi regola 712, “Carte Combinabili”).
  • 711.2 I giocatori che possono vedere il lato frontale di una carta bifronte, possono vederne anche il retro.
  • 711.3 I giocatori devono assicurarsi che le carte bifronte siano indistinguibili dalle altre carte quando sono in zone nascoste. Per fare questo, il proprietario di una carta bifronte può utilizzare bustine protettive opache o sostituire la carta con una scheda di verifica. I tornei sanzionati hanno delle regole aggiuntive per poter giocare carte bifronte (Vedi regola 100.6).
    • 711.3a Una scheda di verifica ha il retro di una carta di magic normale. La faccia di una scheda di verifica è divisa in due sezioni. Ogni sezione lista il nome e il costo di mana di ogni carta bifronte che può rappresentare e include un cerchio vuoto. Prima di usare una scheda di verifica, uno dei cerchi vuoti deve essere riempito per indicare quale carta bifronte essa rappresenta.
    • 711.3b Se viene utilizzata una scheda di verifica in un mazzo, la carta bifronte che rappresenta deve essere tolta prima dell'inizio della partita (Vedi regola 103.1a) e deve essere disponibile durante la partita. La scheda di verifica non può essere inserita in un mazzo se non rappresenta una carta bifronte.
    • 711.3c La scheda di verifica è considerata la carta bifronte che rappresenta.
    • 711.3d Se una scheda di verifica è a faccia in su in una zona pubblica, si deve sostituire con la carta bifronte originale.
  • 711.4 Ogni lato di una carta bifronte ha le proprie caratteristiche.
    • 711.4a In ogni zona diversa dal campo di battaglia, e anche sul campo di battaglia quando il lato frontale è visibile, una carta bifronte ha solo le caratteristiche del lato frontale.
    • 711.4b Quando il retro di un permanente bifronte è visibile, il permanente ha solo le caratteristiche del retro. Tuttavia, il suo costo di mana convertito è calcolato usando il costo di mana del suo lato frontale. Se un permanente è una copia del retro di una carta bifronte, (anche se la carta che rappresenta a copia è essa stessa una carta bifronte) il costo di mana convertito di quel pemanente è 0.
    • 711.5 Solo i permanenti rappresentati da carte bifronte possono essere trasformati (vedi regola 701.25, “Trasformare”). Se una magia o abilità dice a un giocatore di trasformare un permanente che non è rappresentato da una carta bifronte, non accade nulla.
      • Esempio: Un Clone entra nel campo di battaglia come una copia di un Branco del Sangue Selvaggio (il retro di una carta bifronte). Il Clone sarà una copia del Branco del Sangue Selvaggio. Dato che il Clone non è una carta bifronte, non potrà trasformarsi.
      • Esempio: Un giocatore lancia Citoforma costringendo una Fuorilegge di Kruin (il lato frontale di una carta bifronte) a diventare la copia di un'Avanguardia d'Elite (una creatura soldato 2/1 umano) fino alla fine del turno. Il giocatore lancia poi Foschia Lunare, che dice, in parte, "Trasforma tutti gli umani". Dato che la copia dell'Avanguardia d'Elite è una carta bifronte, si trasformerà. Il permanente risultante avrà il retro a faccia in su, ma sarà ancora una copia dell'Avanguardia d'Elite fino alla fine del turno.
  • 711.6 Se una magia o abilità dice a un giocatore di trasformare un permanente e il lato in cui il permanente dovrebbe trasformarsi è rappresentato dal lato frontale di un istantaneo o di una stregoneria, non accade nulla.
  • 711.7 Una carta bifronte entra nel campo di battaglia con il lato frontale a faccia in su a meno che una magia o abilità non la metta nel campo di battaglia "trasformata", in quel caso entra nel campo di battaglia con il retro a faccia in su.
  • 711.8 Se un effetto permette a un giocatore di lanciare una carta bifronte come una creatura a faccia in giù o una carta bifronte entra nel campo di battaglia a faccia in giù, essa ha le caratteristiche indicate dalle regole o dagli effetti che l'hanno messa a faccia in giù. La carta rimane nascosta usando una scheda di verifica a faccia in giù o delle bustine protettive opache. Vedi regola 707.
    • 711.8a Se un'istruzione dice di mettere sul campo di battaglia trasformata una carta che non è bifronte, quella carta rimane nella zona in cui si trova.
  • 711.9 Un permanente bifronte non può essere girato a faccia in giù. Se una magia o abilità cerca di mettere a faccia in giù un permanente bifronte, non succede nulla.
  • 711.10 Una carta bifronte esiliata a faccia in giù rimane nascosta, usando una scheda di verifica a faccia in giù o delle bustine protettive opache. Vedi 711.3.
  • 711.11 Quando un permanente bifronte si trasforma, non diventa un nuovo oggetto. Tutti gli effetti che si applicavano a quell'oggetto, continueranno ad applicarsi.
    • Esempio: Un effetto da al Fabbro del Villaggio (il lato frontale di una carta bifronte) +2/+2 fino alla fine del turno e il Fabbro del Villaggio si trasforma in Zanna di Ferro. Zanna di Ferro continuerà ad avere +2/+2 fino alla fine del turno.
  • 711.12 Se un effetto chiede a un giocatore di nominare una carta, il giocatore può nominare uno dei due lati di una carta bifronte, ma non entrambi.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.