FANDOM


Personaggio
Azami2
Nome Azami Ozu
Originario di Kamigawa - Utsushiyo, Provincia Kawabe
Lifetime -3700 A.R.
Razza Umano
Titolo
  • Signora delle Pergamene
  • Lady
Stato Probabilmente deceduta


Azami Ozu era il capo archivista dell'Accademia Minamo su Kamigawa.

AdolescenzaModifica

Azami crebbe nella Provincia Kawabe. Suo padre era un soldato, mentre sua madre una studiosa della storia dei Soratami. I suoi genitori erano spesso impegnati nel lavoro e quindi avevano poco tempo da dedicare a lei e a suo fratello. Era affascinata dai testi magici di sua madre e spesso li prendeva per poi andare a leggerli vicino al fiume, nonostante sua madre le avesse proibito di farlo.

Azami ricevette la visita da parte di uno spirito del fiume che affermò di essere una divinità molto importante. Dopo che Azami affermò che avrebbe dato tutto in cambio della sua ricerca della conoscenza, il kami fece un patto con lei.

Circa un anno dopo, mentre Azami era al fiume, sua madre notò la sua assenza e iniziò a cercarla, cadendo nel fiume. A causa delle parole del kami, Azami si convinse che il suo futuro aveva un'importanza superiore rispetto alle vite di coloro che la circondavano.

Signora delle pergameneModifica

Dopo il quasi annegamento di sua madre, Azami trascorse più tempo nella biblioteca che al fianco del genitore malato e dopo un mese questa morì. Dopo la morte della moglie, suo padre la mandò, insieme ai libri che erano appartenuti a sua madre, all'Accademia Minamo, perché non voleva essere disturbato dagli studi della figlia.

Nella scuola, Azami fece amicizia con Etsumi Urano e la convinse ad andare con lei nel Tempio Kitanosu, che si trovava nel territorio dei nezumi, per cercare di trovare degli antichi rotoli di pergamene nascoste. Mentre erano lì le due vennero attaccate dai nezumi e durante la fuga Azami dovette scegliere se salvare le pergamene o la sua amica. Ritenendo che i rotoli fossero più preziosi, Azami lasciò indietro Etsumi.

Successivamente, Atsuko Shimazaki, il capo della biblioteca, divenne rivale di Azami all'interno dell'Accademia. Durante un pic-nic con la scusa di offrire una tregua tra loro, Azami gli offrì dei funghi velenosi che anche lei mangiò, ma in minor quantità, in modo che avessero effetti minori: lei si sentì male mentre Atsuko morì avvelenato. Azami dovette sopportare una lunga e dolorosa malattia, ma quando guarì tutti pensarono che si fosse trattato di un incidente. Alla fine raggiunse il suo scopo e divenne capo della più grande biblioteca di tutta Kamigawa.

Guerra dei KamiModifica

Durante la Guerra dei Kami, gli Yamabushi portarono lo spirito del fiume con cui Azami aveva parlato da bambina all'Accademia. Azami studiò il kami e comprese che era debole rispetto a molti altri spiriti e si rese conto che lei sola era responsabile per tutte le morti che aveva causato, così come per i successi che aveva raggiunto. Fu seccata per essere stata ingannata per quasi tutta la vita, ma non pianse per i morti.

Durante il suo tempo come signora della biblioteca, Azami permise agli studenti di raccogliere indizi sullo spirito conosciuto come l'innominabile per studiarlo.

Durante la fase finale della guerra, non è noto se Azami fu tra coloro che sopravvissero all'attacco di Hidetsugu all'Accademia.

ReferenzeModifica

Rappresentata inModifica

Testi di coloreModifica

Carte associateModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.