FANDOM


Personaggio
Anthousa
Nome Anthousa
Originario di Theros - Setessa
Lifetime Data sconosciuta
Razza Umano
Titolo Eroina di Setessa
Stato Viva


Anthousa è un'eroina di Setessa, fedele seguace di Karametra. È a capo della Torre Leina.

Anthousa e il titanoModifica

Dopo che una tempesta scosse Setessa, abbattendo degli alberi secolari, Karametra punì Keranos per il suo egoismo. Furioso, Keranos inviò una tempesta di proporzioni epiche per distruggere i raccolti, spezzare i rami degli alberi più giovani e costringere gli abitanti a rimanere dentro le loro abitazioni. La giovane Anthousa, andata a caccia, rimase bloccata nel diluvio. Keranos consapevole che ella era una dei seguaci preferiti di Karametra lanciò un fulmine giù da Nyx risvegliando un titano che attaccò subito la guerriera costringendola a fuggire. Nylea vide le cicatrici che la gigantesca creatura aveva causato nella foresta e decise di far inciampare il titano usando dei rami. Quando Anthousa lo vide cadere tornò indietro e veloce come un cervo salì sopra una delle sue spalle usando i rami da cui tentava di liberarsi arrivando sotto il suo orecchio, poi invocò Karametra e colpì. La divinità sentendo l'invocazione della figlia la incantò donandole la forza necessaria per fendere la testa del titano.

Journey into Nyx: Godsend, Parte 2Modifica

Anthousa andò a Meletis in cerca di Daxos. Quando l'oracolo di Eliod tornò in città insieme a Elspeth Tirel, gli disse che creature del regno di Nyx stavano attaccando l'umanità. Dopo che la coppia tornò con le informazioni di Medomai, Anthousa cavalcò duramente insieme a loro e altri eroi per raggiungere e difendere Akros, ma incorsero in un imprevisto: i minotauri avevano costruito un gigantesco muro per tenere fuori i riforzi. Grazie al piano di Xenagos, guidati da Elspeth e re Anax, Anthousa e gli altri eroi riuscirono a salvare la città, ignari che faceva tutto parte dei piani del satiro per diventare un dio.

Dopo l'ascesa divina di Xenagos e la caduta in disgrazia della campionessa del sole, Anthousa divenne la nuova comandante degli eserciti mortali contro le creature provenienti da Nyx.

Dopo la fine della guerraModifica

Anthousa e i suoi guerrieri festeggiarono a Tethmos insieme ai loro alleati leonid guidati da re Brimaz la loro vittoria sull'esercito delle creature del regno di Nyx.

ReferenzeModifica

Rappresentata inModifica

Testi di coloreModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.