FANDOM


Personaggio
Agnate
Nome Agnate
Originario di Dominaria - Tolaria
Lifetime Data sconosciuta - Morto nel 4.205 A.R.
Razza Metathran
Titolo Generale
Stato Deceduto


Agnate era un generale dei metathran e fratello di Thaddeus

I metathranModifica

I metathran vennero creati come parte del Progetto Bloodlines di Urza. A differenza del progetto originale per creare l'unico erede dell'Eredità: Gerrard Capashen, i metathran vennero prodotti in massa, creati per essere l'esercito perfetto da usare contro i phyrexiani. I migliori di loro, Agnate e Thaddeus vennero scelti come generali.

Invasione phyrexianaModifica

Dopo che vennero creati, istruiti e addestrati, Agnate e suo fratello vennero messi in una bolla temporale dove il tempo passava molto lentamente. Anni dopo, ma pochi secondi dal loro punto di vista, l'invasione phyrexiana iniziò. Urza e Barrin rilasciarono i due comandanti, ma Agnate crollò dallo stress. Thaddeus riuscì a rianimarlo e con grande sorpresa di Urza non perchè voleva salvare un utile alleato ma perchè sentiva un forte legame con lui e non poteva combattere senza suo fratello.

Dopo l'incidente, i due vennero portati a Koilos dove si combattè la battaglia più importante della prima fase dell'invasione. Ognuno dei due fratelli portò una parte dell'esercito di metathran in un attacco a tenaglia contro Tsabo Tavoc. Le forze di Agnate non riuscirono a ottenere una svolta, ma il generale resistette con coraggio vedendo che il fratello era riuscito a sfondare e entrare. Quello che i due non potevano sapere era che in realtà si trattava di una trappola di Tsabo che aveva calcolato l'arrivo del fratello di Agnate e aveva compreso di avere di fronte una mutazione genetica pari a quella phyrexiana, così aveva permesso a Thaddeus di entrare per poterlo isolare dalle sue forze e catturarlo.

Agnate venne gravemente ferito dalla scomparsa del fratello. Dopo qualche giorno, Urza gli presentò Eladamri, che avrebbe sostituito Thaddeus come comandante. Tuttavia, solo dopo che l'elfo sconfisse Agnate in duello venne accettato.

Nella battaglia finale della prima fase dell'invasione, le forze della Coalizione poterono risparmiare le forze grazie all'intervento dei Nove Titani che attaccarono Koilos con successo: Tsabo fu costretta a fuggire e Urza si preparò a chiudere il portale che portava a Phyrexia. Prima che potesse farlo, Agnate scoprì la terribile sorte toccata al fratello per mano di Tsabo Tavoc. Nonostante le sue condizioni, Thaddeus era ancora vivo e Agnate sperava che Urza potesse costruire un nuovo corpo per lui. Il fratello però non desiderava più lottare per il planeswalker, perchè durante le sue "torture" aveva scoperto che i phyrexiani e i metathran erano molto simili e gli chiese di ucciderlo. Anche se non voleva farlo, Agnate soddisfò la sua richiesta e Urza chiuse il portale.

Agnate continuò a combattere al fianco di Urza, ma divenne sempre più depresso e quasi suicida fino a quando non vide qualcuno simile a suo fratello: il lich Dralnu. Il generale guidò le sue truppe lontane dalla battaglia per poterlo incontrare a Vhelnish. Agnate presentò il nuovo alleato non-morto agli altri comandanti: Eladamri, Lin Sivvi e Grizzlegom. Essi non si fidavano di Dralnu, ma gli permisero di restare sul campo di battaglia dal momento che tutte le forze che volevano combattere contro Phyrexia erano le benvenute. Poco dopo, Agnate si ammalò e pensando che fosse stato colpito dalla peste che i phyrexiani avevano lanciato su Dominaria andò da Orim per farsi guarire. Dalla guaritrice però scoprì che si trattava di qualcosa di diverso: dopo essere entrato a Vhelnish, Dralnu gli aveva lavato i piedi in quello che aveva definito un antico rituale che li avrebbe resi alleati per sempre; ma in realtà gli aveva infuso la sua piaga per aggiungerlo al suo esercito di non-morti. Non volendo appassire prima della sua morte come era successo a Thaddeus, Agnate chiese a Grizzlegom di ucciderlo e di prendere il comando del suo esercito. Il minotauro soddisfò il suo desiderio, poi per vendicarlo condusse le sue truppe a Vhelnish dove uccise tutte le truppe del lich e distrusse tutti i suoi filatteri prima di tornare sul campo di battaglia.

ReferenzeModifica

Rappresentato inModifica

Testi di coloreModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.