FANDOM


Personaggio
Aboshan, Cephalid EmperorART1
Nome Aboshan
Originario di Dominaria - Otaria, Impero Mer
Lifetime Data sconosciuta - Morto nel 4.306 A.R.
Razza Cefalide
Titolo Imperatore Cefalide
Stato Deceduto


Aboshan era il sovrano dell'Impero Mer che controllava la maggior parte degli oceani di Dominaria dopo l'invasione phyrexiana.

L'imperatoreModifica

Aboshan salì al potere grazie a un patto che strinse con Laquatus, che lo aiutò a sostituire la famiglia reale delle sirene e a prendere i loro poteri magici. Si assicurò il suo dominio sposando l'imperatrice Llawan in modo da creare un'alleanza militare tra la sua fazione e quella del padre della sua sposa. Poco tempo dopo però iniziò a sospettare di lei e decise di esiliarla in una sezione di frontiera dell'impero.

Durante il suo regno Aboshan divenne sempre più paranoico vedendo ovunque complotti contro di lui. Detestava le creature del mare profondo e iniziò a perseguitarle. Le sue azioni fecero diventare realtà le trame contro di lui, creando un circolo vizioso di persecuzioni e tentativi di assassinio. Molti degli obiettivi di Aboshan decisero di fuggire alla corte meridionale di Llawan, giurandole fedeltà, rendendola una vera minaccia per il suo ex-marito.

Tra le poche persone di cui Aboshan si fidava vi era Laquatus. Pertanto quando l'ambasciatore tornò nel palazzo imperiale con il Mirari, decise di incaricare il tritone della missione di sradicare completamente i cospiratori. Aboshan non sapeva che il realtà, Laquatus era il più grande cospiratore contro di lui, e cosi gli permise di arrestare e condannare a morte vari cortigiani rivali sulla base di false accuse. Mentre accadeva tutto ciò, Aboshan si ritirò dalla vita pubblica, rimanendo quasi sempre nelle sue stanze, tranne quando voleva inveire alla corte di tradimento mandando a morte una persona a caso.

Stanco della sua solitudine, Aboshan decise di visitare il tesoro reale per controllare i manufatti al suo interno e cercò un artefatto che avrebbe potuto proteggere il suo impero. Trovò il Mirari e guardò nel globo. L'imperatore ebbe visioni di un mondo completamente ricoperto d'acqua e così incanalò il suo mana nel manufatto per rendere la sua visione realtà. Ciò provocò un enorme ondata che colpì la costa di Otaria inondando un terzo del continente. Tuttavia, come era successo a Kirtar, Aboshan perse il controllo sull'incantesimo. La magia devastò completamente il palazzo reale. Aboshan mantenne abbastanza controllo di sé per chiamare le guardie quando Laquatus cercò di rubargli il Mirari, ma alla fine morì, consumato  dal potente manufatto.

ReferenzeModifica

Rappresentato inModifica

Testi di coloreModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.